Undermount Festival Part 3

L’estate sta finendo, come cantavano i Righeira, ma è mai iniziata? In questa incredibile partita di ping pong tra caldo opprimente e piogge autunnali, l’unica certezza è l’Undermount Festival, giunto quest’anno alla terza edizione. Una boccata d’aria fresca, considerando anche l’altitudine, ma soprattutto un bel modo per gustarsi dei gran gruppi.
Dei due gruppi che aprono il concerto, Corte De Grasa e Porcus Domini, non si hanno notizie utili in merito, quindi con loro ci giochiamo l’effetto sorpresa, anche se vincono già per il nome. Dopo di loro saliranno sul palco i giovani Amianto, visti recentemente in apertura a Wild Life prima e Storm{o}, Eat You Alive e Snow Animal poi, pronti a riscaldare gli animi con il loro hardcore scuola Madball e soci. Sarà poi il turno dei ControCorrente Hc, gruppo hardcore (varie sfumature, senza una linea precisa, stando alla loro pagina facebook) trentino: ritmiche sostenute, dritti per dritti, con cantato in italiano. Seguono a rotta di collo i Vomit8 con il loro punk hardcore sgraziatissimo, per tenere alto il livello di devasto e molestia. I Congegno, che saliranno sul palco dopo di loro, sono una realtà già nota, con alle spalle un paio di album, del hardcore nostrano: vecchia scuola che si fonde con quella nuova, senza troppi fronzoli, cantato italiano, tutti elementi che faranno salire ulteriormente la temperatura e la fame di musica.
Ed ecco il momento di una delle punte di diamante della nostra scuderia, ovvero quei Danny Trejo che stanno facendo macello ovunque vadano (come è successo recentemente al Punk Rock Holiday 1.4): hardcore a rotta di collo, tre chitarre che manco gli Iron Maiden e l’album di debutto “Human Extinction” ancora fresco di stampa. E con i nostri finisce anche la parte accacì del festival, perchè dopo di loro ci sarà una brusca inversione di rotta con i Zorndyke , autori di un death metal tanto old school quanto imbastardito dal thrash, e la formula non può che essere vincente. La chiusura del festival è affidata a due gruppi che amiamo e supportiamo. Gli Sposa In Alto Mare sono ormai un’istituzione del grindcore nazionale e anche europeo, e dopo diverse cassette e split si sono pensati di far uscire il loro primo album “Nevergrind”, un mix di furia e demenzialità. E poi diciamocelo, sono troppo belli da vedere dal vivo. Gli Hobos, aka “i Motorhead de noaltri, tiocà”, sono attualmente in studio a registrare i pezzi per le prossime uscite. Se li avete già visti dal vivo sapete a cosa andate incontro, se siete dei novellini beh tanto metal, tanto rock, tanto alcool, tanto Rinaldo.
Dove vi capita di vedervi tutti sti gruppi assieme in un solo festival? Che poi, con una line up così, l’Undermount può accompagnare solo.

Indicazioni utili: Lorenzago di Cadore, ( BL ) Località Santigo ( ex malga alpeggio per bestiame) a 4 Km dal paese verso il Passo Mauria. Luogo al Coperto! Area di parcheggio presso pizzeria La Pineta. Si prosegue a piedi per 10 min. Campeggio Libero. Stand Gastro-no-mico. Inizio ore 15.30.

Causa incomprensioni con l’evento web abbiamo un po’ sbagliato l’ordine dei gruppi, senza riscrivere tutto ecco qua il running order ufficiale:

10574257_10152177701607854_7371987195728957938_n

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s